Passa ai contenuti principali

Lettera a Babbo Natale (aka perché le traduzioni le porta lui e non la Befana?)

Al di là del dubbio amletico con cui nasce il post, ossia perché debba sempre lavorare durante le feste, sono felice dell'arrivo di un nuovo lavoro (le cui modalità per altro sono un po' diverse dal solito).

Si tratta infatti di un lavoro spalmato, se tutto va bene, su tempi lunghi (e non troppo ritmati... forse). Sono schede dedicate alla salute e all'alimentazione che verranno vendute per abbonamento. Non conosco ancora il nome dell'editore né se si intende vendute in edicola o per altri canali.

La parte per me più difficile è lavorare su un programma di impaginazione. (Come spesso ho detto sul blog, infatti, nelle traduzioni editoriali si acquista il contenitore con il contenuto. )

Per festeggiare l'evento ho versato una tazza di pregiatissimo Ruby Ayra.
6 commenti