Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Dicembre, 2008

Tradurre le ricette di Ilaria Dal Brun

Tradurre un testo di alimentazione e salute (con ricette incluse) scritto da un autore francese spesso significa trovarsi a giocare con l’onnipresente crème fraîche. La crème fraîche è una crema di latte densa e dal sapore leggermente acidulo, per l’appunto acidificata tramite colture di lattobacilli . Il tenore di grassi arriva al 33%, a meno che non si parli di crème fraîche allégée,* al 15% (M. Apfelbaum et al., Diététique et Nutrition, Masson, 2004, pp.330-331).

Sebbene ci assomigli, la crème fraîche non è, come capita di leggere, panna acida, per la quale il francese dispone di un’espressione alla bisogna (crème aigre, e a volte i due tipi coabitano allegramente nello stesso testo).
Diffusa nei paesi nordeuropei (in Gran Bretagna e Scandinavia, per lo meno, dove viene venduta con il suo nome francese di crème fraîche), è con gran sollievo del traduttore reperibile anche in Italia, pur se non con la stessa diffusione.

Per quanto riguarda la traduzione, finora mi sono imbattuta in due…

Cream

Nonostante sia una fan di TAFKAP, il titolo del post non è legato alla sua vecchia hit, né alle scorpacciate natalizie.

Cream è banalmente la panna, tuttavia, il contesto nonché la sua natura "reale" potrebbero rendere difficile la resa persino di una parola così apparentemente semplice.

Partiamo dal contesto. In un testo di narrativa, a meno di trovarvi di fronte a una situazione/personaggio particolare, non dovreste avere problemi: e panna sia. Già in un saggio, se è di natura gastronomica, le cose potrebbero complicarsi. Se il testo, infine, è di natura medico-scientifica rischiate di finire nei guai.

In Italia, infatti, abbiamo due tipi di panna in vendita comunemente:
panna da cucinapanna da montare (o da pasticceria)
La differenza fra le due è nella quantità di grassi, al 25% ca la prima, al 35% la seconda. (Esiste poi la cosiddetta panna da caffetteria, al 10% di grassi, è quella monodose "da bar".)
Ognuna quindi ha una composizione diversa (proteine, grassi, calo…

Buon Natale

Oggi ho tentato di infilare un nastro rosso al gatto nero. E improvviso mi è venuto in mente Ipermao di Eriadan.




(c)Eriadan







Grazie Eriadan e grazie a Ipermao

Lettera a Babbo Natale (aka perché le traduzioni le porta lui e non la Befana?)

Al di là del dubbio amletico con cui nasce il post, ossia perché debba sempre lavorare durante le feste, sono felice dell'arrivo di un nuovo lavoro (le cui modalità per altro sono un po' diverse dal solito).

Si tratta infatti di un lavoro spalmato, se tutto va bene, su tempi lunghi (e non troppo ritmati... forse). Sono schede dedicate alla salute e all'alimentazione che verranno vendute per abbonamento. Non conosco ancora il nome dell'editore né se si intende vendute in edicola o per altri canali.

La parte per me più difficile è lavorare su un programma di impaginazione. (Come spesso ho detto sul blog, infatti, nelle traduzioni editoriali si acquista il contenitore con il contenuto. )

Per festeggiare l'evento ho versato una tazza di pregiatissimo Ruby Ayra.

Ripley's

Che ci crediate o no, è stato pubblicato.