Post

Visualizzazione dei post da Agosto, 2008

Esistono lavori facili?

Vista la richiesta esplicita di risposta a un commento del post precedente, lascio i miei due cents. Partiamo dalla prima domanda. Esistono lavori facili? Si e no. Quello che dice Luigi è corretto ma non è tutto. Ho già notato altre volte la tendenza nel suo modo di esprimersi a essere molto (troppo?:-) netto. Non esistono, nella realtà, lame così affilate. Perché la lingua è sfumatura. Anche in un sfogo molto banale come il mio, sotto c'è molto di più di ciò che appare. Personalmente quando parlo di lavoro facile, non intendo che l'argomento è mio e quindi sarà un gioco da ragazzi. Questo genere di semplicità potrà essere vera in altri campi (forse anche la traduzione tecnica, in parte) ma in genere è pericolosa in ambito letterario. La difficoltà non è solo terminologica, ma di stile, di ambientazione ecc ecc. Questo in generale. Nello specifico, non intendevo, come sembra sottintendere Luigi con il suo commento, che il lavoro sarà difficile perché *non è il mio campo/non n

Non sarà un lavoro facile

Ecco cosa intendo quando dico problemi: Behind this is a checkbox titled non-blocking when an appointment should not to check off cause an alarm message for a missed deadline! O anche: Planner = pianificatore