Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da 2016

Il gran rifiuto

Questo post di Alice mi ha fatto sorridere. Ho vissuto situazioni veramente difficili, al limite dell'assurdo, perché alcune persone hanno vissuto questo semplice principio professionale come un "gran rifiuto".

E persino in famiglia ci sono state discussioni anche accese quando, di fronte a una richiesta di traduzione verso l'inglese, ho risposto no, non si fa.

Ad Alice la mia solidarietà e ai passanti un consiglio, leggete il post spiega in maniera chiara perché è assurdo chiedere a un italiano di tradurre verso una lingua che non è la sua.

Il valore dell'università

Tornare dietro i banchi a 45 anni non è una scelta senza conseguenze, soprattutto per il tempo improvvisamente scomparso, volato, smarrito... :)

A distanza di 7 mesi devo però dire che è stata una scelta azzeccata. No, l'università non è diventata una panacea, ci sono ancora diversi problemi fra organizzativi e didattici. Tuttavia, mi ha costretto a tenermi al passo, a mantenermi allenata.
Perché non c'è nulla più forte di un esame per costringerti ad aggiornarti, confrontarti, in breve a muoverti.

Sul lavoro non sempre l'aggiornamento o la formazione sono quelli necessari per il tuo sviluppo, la crescita personale e professionale. È facile impantanarsi, dire "lo farò domani". Comprare tanti libri per poi leggerne pochi. L'università può essere meno impattante come nozioni a 45 anni rispetto ai 25 (quei 20 anni fanno la differenza, ma dai?), ma alcune cose le fai veramente solo quando costretto.

Quindi un thumbs up, facebook style.